Associazione
La Diana
Siena
“Associazione per la tutela e la salvaguardia dei Bottini, delle Fonti monumentali e di tutto il patrimonio storico, culturale ed architettonico legato alle Acque di Siena”
Associazione
La Diana
Siena
“Associazione per la tutela e la salvaguardia dei Bottini, delle Fonti monumentali e di tutto il patrimonio storico, culturale ed architettonico legato alle Acque di Siena”
Associazione
La Diana
Siena
“Associazione per la tutela e la salvaguardia dei Bottini, delle Fonti monumentali e di tutto il patrimonio storico, culturale ed architettonico legato alle Acque di Siena”
Associazione
La Diana
Siena
“Associazione per la tutela e la salvaguardia dei Bottini, delle Fonti monumentali e di tutto il patrimonio storico, culturale ed architettonico legato alle Acque di Siena”



Chi siamo e come siamo nati



L'Associazione La Diana nacque nei primi giorni di marzo del 1994 e sin dalle prime riunioni, anche quando i soci si contavano su due mani appena, ebbe come obiettivo dichiarato lo studio, la valorizzazione e la tutela dei Bottini, delle Fonti monumentali e di tutto il patrimonio storico, culturale ed architettonico legato alle Acque di Siena.

Fu subito evidente che, per raggiungere le mète prefissate, gli sforzi avrebbero dovuto concentrarsi su più direzioni di attività: un gruppo di studio si prese allora il compito di approfondire le conoscenze storiche, culturali ed architettoniche sul patrimonio senese dell'Acqua; un secondo gruppo di appassionati decise di dedicarsi al mondo della scuola, con l'obiettivo di sensibilizzare anche i più giovani alle problematiche legate ai bottini, alle fonti e all'acquedotto,mentre una parte dei volontari manifestò la propria disponibilità ad accompagnarestudenti ed appassionati, dopo aver stabilito modalità e calendari con il Comune, nelle visite guidate ai luoghi dell'acqua. Il Gruppo Speleologico Colligiano, per parte sua, sotto la direzione dei competenti tecnici comunali, si assunse l'incarico di effettuare ricognizioni sui rami interrotti dei bottini e di compiere un continuo monitoraggio sull'intera rete di cunicoli.

Il 16 novembre 1994 la Giunta comunale approvò poi la convenzione che consente a "La Diana" la gestione delle visite guidate e gli interventi di piccola manutenzione ai bottini, uno degli obiettivi principali, forse addirittura il primo fine statutario dell'Associazione.

Nell'oramai lontano marzo 1994 "La Diana" era composta da pochi appassionati dotati solo di buona volontà, oggi è diventata un'associazione che conta moltissimi soci altrettanto appassionati che sono l'arma vincente de "La Diana".



News



Sito in ristrutturazione

A breve il nuovo sito on line

Per tutte informazioni in merito alle nostre attivit fare riferimento alla nostra pagina facebook